Putin goon avvia una raccolta fondi per assassinate la star degli scacchi Garry Kasparov

Uno dei propagandisti di Putin ha suggerito di avviare una raccolta fondi per assassinare un grande maestro di scacchi russo. Il propagandista di guerra Sergei Mardan ha chiesto donazioni per assassinare Garry Kasparov, che ha accusato di essere un ‘agente straniero’. Ha anche affermato che dovrebbero essere presi di mira l’ex deputato Ilya Ponomarev, 48 anni, e il veterano conduttore televisivo indipendente Yevgeny Kiselyov, 67 anni, entrambi ora residenti in Ucraina. Tutti e tre sono stati critici nei confronti del regime di Putin. “Solo Ilya Ponomarev è stato riconosciuto come un terrorista dalla Russia”, ha detto. “Non ho sentito annunciare un premio per assassinare lui. Perché no?”

La recente proposta di Sergei Mardan di avviare una raccolta fondi per assassinare il famoso grande maestro di scacchi russo, Garry Kasparov, ha sollevato una serie di polemiche e preoccupazioni. Questo propagandista di guerra ha accusato apertamente Kasparov di essere un “agente straniero” e ha invitato le persone a donare denaro per eliminare lui e altri critici del regime di Putin, come l’ex deputato Ilya Ponomarev e il conduttore televisivo indipendente Yevgeny Kiselyov.

La proposta di Mardan ha suscitato indignazione a livello internazionale, con molti che condannano apertamente la suggestione di assassini come un attacco alla libertà di espressione e ai diritti umani fondamentali. Il fatto che questi individui siano stati bersaglio di minacce così violente e che Mardan suggerisca di finanziare tali azioni mette in evidenza la brutale realtà delle conseguenze che possono derivare da una critica aperta al regime di Putin.

Kasparov, famoso per essere uno dei migliori giocatori di scacchi di tutti i tempi, è diventato negli anni un critico acuto del presidente Putin. Le sue opinioni contrarie al governo russo l’hanno reso un importante simbolo di resistenza e opposizione. È quindi comprensibile che coloro che vedono Kasparov come un pericoloso “agente straniero” stiano cercando di diffamarlo e ridurre al silenzio le sue critiche.

Tuttavia, è importante sottolineare che la libertà di espressione e il diritto di critica sono fondamentali in una società democratica. Tutti dovrebbero essere liberi di esprimere le proprie opinioni, indipendentemente dal fatto che siano in linea con il governo o meno. Soffocare la voce della dissidenza è un grave attacco ai principi democratici e mina la stessa base su cui si basa una società aperta e pluralistica.

La proposta di Mardan di finanziare un assassinio è una chiara violazione di queste fondamenta democratiche. Incitare alla violenza e all’omicidio è un grave crimine che non può essere tollerato. È compito delle autorità russe prendere seri provvedimenti contro simili proposte e garantire la sicurezza e la libertà di coloro che criticano il governo.

È preoccupante che Mardan consideri Ilya Ponomarev un “terrorista” senza alcuna giustificazione legale. Questa accusa senza fondamento solleva ulteriori interrogativi sulle motivazioni di coloro che cercano di eliminare i critici del regime. È necessario che la comunità internazionale prenda posizione e condanni apertamente queste minacce violente.

Infine, è fondamentale sottolineare che la critica al governo di Putin non dovrebbe essere demonizzata né considerata un atto terroristico. È un diritto fondamentale di ogni cittadino esprimere le proprie opinioni e preoccupazioni. La libertà di espressione è al cuore di una società democratica e la voce di coloro che si oppongono deve essere ascoltata e rispettata.

In conclusione, la proposta di Mardan di avviare una raccolta fondi per assassinare Kasparov e altri critici del regime di Putin è una chiara violazione dei principi democratici e dei diritti umani fondamentali. Questa minaccia violenta non deve essere tollerata e le autorità russe devono prendere misure appropriate per garantire la sicurezza e la libertà di coloro che criticano il governo. La comunità internazionale deve condannare apertamente queste minacce e difendere il diritto alla libertà di espressione e alla critica.

#leggoberlino

LeggoBerlino Team
LeggoBerlino Team
Ciao e benvenuto nel Team redazionale di LeggoBerlino! Siamo un gruppo di giovani talentuosi e appassionati, composti da scrittori creativi, giornalisti in erba, esperti di cultura e appassionati di viaggi. Ci dedichiamo con entusiasmo a fornire contenuti di alta qualità e coinvolgenti per la comunità italiana in Germania. Siamo qui per te, italiani a Berlino, per condividere le ultime notizie, storie affascinanti e informazioni rilevanti che riguardano la città di Berlino e il mondo circostante. La nostra missione è quella di offrire un punto di riferimento per la comunità italiana, fornendo contenuti che rispecchino le vostre passioni, interessi e bisogni. Con una prospettiva unica e una voce distintiva, creiamo un mosaico di contenuti appositamente selezionati per te. Esploriamo ogni angolo di Londra, scoprendo i luoghi più interessanti, gli eventi culturali imperdibili e le attività che possono arricchire la tua esperienza in questa magnifica città. La nostra passione per la scrittura e la conoscenza si riflette in ogni articolo che produciamo, con l'obiettivo di ispirarti e informarti. Siamo consapevoli delle tue esigenze e vogliamo che ti senta parte di una comunità unita. Condividiamo consigli pratici, suggerimenti utili e informazioni indispensabili per semplificare la tua vita a Berlino. Siamo qui per te, per rispondere alle tue domande, offrire supporto e creare una connessione autentica tra noi e la comunità italiana. Siamo un team dinamico, appassionato e pronto ad ascoltarti. Se sei pronto per esplorare Berlino con noi, per ricevere notizie fresche e informazioni preziose, allora sei nel posto giusto. Benvenuto nel team di LeggoBerlino, dove insieme celebriamo l'amore per la città e creiamo un legame speciale con la comunità italiana in Germania.
RELATED ARTICLES

Most Popular