Quasi 200.000 persone rese senzatetto nella Striscia di Gaza a causa dei bombardamenti di vendetta di Israele

Più di 187.500 persone a Gaza sono state sfollate dall’escalation del conflitto tra Israele e Hamas, ha confermato l’Organizzazione delle Nazioni Unite.

La relazione dell’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) arriva in mezzo ai continui attacchi aerei israeliani e all’annuncio del braccio militare del gruppo militante Hamas che ucciderà un ostaggio civile israeliano ogni volta che i civili vengono presi di mira nelle loro case a Gaza “senza preavviso”.

L’esercito israeliano ha confermato che il bilancio delle vittime in Israele supera le 900 persone nella serata di lunedì, mentre il Ministero della Salute nella Striscia di Gaza ha dichiarato che più di 680 persone sono state uccise a seguito dell’attacco senza precedenti di Hamas sabato, con oltre 3.700 persone ferite.

Segui gli ultimi sviluppi sul conflitto Israele-Palestina sul nostro blog in diretta.

L’UNRWA, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, ha dichiarato di ospitare più di 137.000 persone nelle scuole del territorio.

Il rapporto delle Nazioni Unite afferma che gli attacchi aerei hanno raso al suolo 790 unità abitative e danneggiato gravemente 5.330 a Gaza, con danni ai servizi idrici, sanitari e igienici che hanno interrotto l’assistenza a più di 400.000 persone.

Catherine Russell, direttrice esecutiva dell’agenzia UNICEF per l’infanzia, ha chiesto il “rilascio immediato e sicuro di tutti i bambini tenuti ostaggio a Gaza”.

La situazione a Gaza rimane estremamente critica, con il numero di sfollati in continua crescita. Secondo le cifre delle Nazioni Unite, quasi il 30% della popolazione di Gaza è attualmente sfollata, trovandosi costretta a cercare rifugio in strutture sovraffollate come le scuole dell’UNRWA.

I bombardamenti israeliani hanno causato danni ingenti alle infrastrutture, tra cui case, ospedali e infrastrutture idriche. Molti quartieri sono stati completamente distrutti, lasciando intere famiglie senza un tetto sopra la testa. Inoltre, i servizi essenziali come l’acqua potabile e le strutture igieniche sono stati gravemente danneggiati o distrutti, mettendo a rischio la salute e la sicurezza delle persone.

Il terrore e la violenza che hanno colpito Gaza negli ultimi giorni sono inaccettabili e vanno contro i principi fondamentali dei diritti umani. È essenziale che la comunità internazionale intervenga e ponga fine a questa violenza indiscriminata. I negoziati per una soluzione pacifica e duratura devono essere avviati urgentemente, al fine di porre fine a decenni di conflitto e sofferenza per la popolazione di Gaza e di tutto il Medio Oriente.

Il conflitto in corso ha anche gravi ripercussioni sulla popolazione civile, in particolare sui bambini. Oltre a essere costretti a fuggire dalle proprie case, i bambini di Gaza sono stati esposti a un alto livello di stress e trauma psicologico a causa della violenza e della distruzione che li circonda. L’UNICEF ha sottolineato l’importanza di garantire la protezione dei bambini e il loro accesso a servizi di salute mentale adeguati per affrontare le conseguenze emotive di questa crisi.

È fondamentale che la comunità internazionale fornisca assistenza umanitaria immediata a Gaza, garantendo l’accesso alle cure mediche, all’acqua potabile, all’igiene e ai servizi di base. Inoltre, devono essere prese misure per affrontare le cause profonde del conflitto, come l’occupazione e il blocco di Gaza, al fine di garantire la pace e la stabilità nella regione.

Il tempo sta scadendo per i civili di Gaza, che si trovano intrappolati in una spirale di violenza e distruzione. È essenziale che la comunità internazionale agisca immediatamente per porre fine a questa situazione insostenibile e porre le basi per una soluzione pacifica e duratura al conflitto israelo-palestinese. Solo così potremo vedere una società in cui le persone di tutte le fedi e culture possano vivere insieme in pace e prosperità.

#leggoberlino

LeggoBerlino Team
LeggoBerlino Team
Ciao e benvenuto nel Team redazionale di LeggoBerlino! Siamo un gruppo di giovani talentuosi e appassionati, composti da scrittori creativi, giornalisti in erba, esperti di cultura e appassionati di viaggi. Ci dedichiamo con entusiasmo a fornire contenuti di alta qualità e coinvolgenti per la comunità italiana in Germania. Siamo qui per te, italiani a Berlino, per condividere le ultime notizie, storie affascinanti e informazioni rilevanti che riguardano la città di Berlino e il mondo circostante. La nostra missione è quella di offrire un punto di riferimento per la comunità italiana, fornendo contenuti che rispecchino le vostre passioni, interessi e bisogni. Con una prospettiva unica e una voce distintiva, creiamo un mosaico di contenuti appositamente selezionati per te. Esploriamo ogni angolo di Londra, scoprendo i luoghi più interessanti, gli eventi culturali imperdibili e le attività che possono arricchire la tua esperienza in questa magnifica città. La nostra passione per la scrittura e la conoscenza si riflette in ogni articolo che produciamo, con l'obiettivo di ispirarti e informarti. Siamo consapevoli delle tue esigenze e vogliamo che ti senta parte di una comunità unita. Condividiamo consigli pratici, suggerimenti utili e informazioni indispensabili per semplificare la tua vita a Berlino. Siamo qui per te, per rispondere alle tue domande, offrire supporto e creare una connessione autentica tra noi e la comunità italiana. Siamo un team dinamico, appassionato e pronto ad ascoltarti. Se sei pronto per esplorare Berlino con noi, per ricevere notizie fresche e informazioni preziose, allora sei nel posto giusto. Benvenuto nel team di LeggoBerlino, dove insieme celebriamo l'amore per la città e creiamo un legame speciale con la comunità italiana in Germania.
RELATED ARTICLES

Most Popular